home > ospitalità > cosa fare > itinerari > in mezzo scorre il fiume

In mezzo scorre il fiume

In mezzo scorre il fiume

La partenza dell’itinerario è Piazza Marconi di Lizzano in Belvedere, dove possiamo riempire le borracce alla fresca acqua della fontana. Proseguiamo in via Enzo Baruffi e attraversiamo via III Novembre, per scendere in via Serra- Sassocchio. Costeggiamo il campo da calcio e seguitiamo lungo questa strada che a breve diventa sterrata. Procedendo, davanti a noi si apre una magnifica finestra sulla valle del Reno. Vediamo a sinistra il Monte Belvedere, teatro di scontri durante l’ultima Guerra Mondiale, dove era posizionata la tristemente famosa Linea Gotica, nel fondovalle il Montovolo e il Monte Vigese, mentre sulla destra si scorge l’abitato di Castelluccio (Porretta Terme) con alle sue spalla il Monte Cavallo e in basso tra i boschi e i pascoli scorre il torrente Silla. Scendiamo ancora fino ad attraversare la strada Statale 324 e passiamo accanto al laboratorio di trasformazione di piccoli frutti della Coop. Agritur, per percorre l’ultimo tratto di sentiero, prima di raggiungere la Località di Panigale. La prima tappa del percorso è la Ferriera Lenzi che è possibile visitare con una guida del Parco del Corno alle Scale telefonando allo 0534/51761 (Ufficio del Parco). Fiancheggiamo il bottaccio della ferriera e costeggiamo il canale fino alla presa dell’acqua: questa breve deviazione ci permette di visitare la Ferriera Assaloni e di osservare lo stabilimento ittico della Provincia. Infine raggiungiamo la presa dell’acqua in prossimità del torrente Silla. Ritornando sui nostri passi, giunti alla Ferriera Lenzi proseguiamo lungo la strada provinciale Madolma e ritroviamo il canale di deflusso delle acqua, lo costeggiamo lungo una carrareccia fino a raggiungere Cà Tintorri, fu mulino e gualchiera. Tornando sulla “Madolma” arriviamo al ponte sul Silla, che attraversiamo, e imbocchiamo la strada forestale indicata con Località “la Zecca”, fiancheggiamo il fiume incontriamo diversi punti in cui possiamo avvicinarci al torrente e osservarlo. La strada per un tratto torna ad essere asfaltata. Si prosegue oltre il cartello di divieto di transito e poco dopo sulla destra si incontra una forestale che si addentra nel bosco. Si passa accanto a una casa diroccata e ad una abetina, superata la quale ci accompagna di nuovo il bosco misto fino al mulino Taccaia. Attraversiamo il ponte e risaliamo lungo la forestale che conduce alla località Le Fontane, dov’é lo Stabilimento ittiogenico del salmerino, presidio Slow Food del Parco del Corno alle Scale. Da qui scendiamo lungo la statale per una decina di metri e incontriamo una strada sterrata sulla sinistra che ci riconduce all’abitato di Lizzano in Belvedere.

Documenti

PDF Itinerario

Tipo di File: PDF Dimensione: 2.00 Mb

Scarica il pdf dell'itinerario! Contiene la mappa, la descrizione dell'itinerario e tante informazioni utili.

 
web architects: housatonic.it + dsign.it